OXYMORON

Honorable mention to 15th Julia Margaret Cameron Award WOMEN SEEN BY WOMEN 

“My body is a geographical map to be discovered, a world on my skin, where to travel, explore and celebrate myself”.
She never hid, never covered her body more than necessary.
She has never been ashamed of being different: vitiligo has made her free, unique and beautiful.
she is light and dark | sweet and bitter | strong and sensitive
she is an oxymoron.

Il mio corpo è una cartina geografica da scoprire, un mondo sulla mia pelle dove viaggiare, esplorare e celebrare me stessa ”.
La vitiligine diventa arte sulla pelle come pennellate di vita che lasciano tracce.
Tra chiari e scuri, tra luci e ombre, tra neri intensi e bianchi tenui l’autrice costruisce dittici in cui si evince la forza e la dolcezza del soggetto. L’uno accanto all’altro, l’uno senza mai l’altro,  poiché l’una non esisterebbe senza l’altro.
Siamo ossimori di noi stessi.