Grains: The [Na+].[Cl-] Road

La via de sale


Dei miei viaggi ciò che ricordo sono i dettagli, frammenti di un luogo che mi ha particolarmente affascinato, stupito e sedotta. Ho esplorato il paesaggio attraverso l’uso del mezzo fotografico spingendomi ai limiti della mia percezione visiva, in modo da confondere e confondermi sulla rappresentazione del “realismo” nel suo significato, astraendomi dal contesto specifico, ed ho scoperto un mondo in un altro mondo: astratto, surreale, a tratti lunare, ma profondamente contemporaneo e concreto.  
 
Una percezione minuscola di un cosmo immenso, una interpretazione personale del reale che mi circonda e che perde di significato e identità restituendomi autenticità.